Due morti e numerosi feriti sotto la valanga caduta in Val Veny

 

Coinvolti una ventina di freerider. Ricerche ancora in corso

COURMAYEUR. Col passare dei minuti il timore che ci fossero persone sepolte sotto la valanga caduta poco prima delle 13 in Val Veny si è concretizzato. L'evento ha coinvolto una ventina di freerider, in gran parte se non tutti stranieri, ed il primo bilancio è di due morti e numerosi feriti alcuni dei quali sono in gravi condizioni. Le ricerche sono ancora in corso.

Sul posto stanno operando le guide alpine con le unità cinofile, il soccorso alpino valdostano e della guardia di finanza e gli elicotteri. I primi ad intervenire sono stati alcuni sciatori presenti in zona.

La valanga si è staccata nel canale dello Spagnolo, al Plan de la Gabba. Nella zona erano stati segnalati degli accumuli di neve dovuti al vento in quota.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it