Violenze sessuali e corruzione: ai domiciliari psichiatra dell'Usl Valle d'Aosta

 

Gli episodi filmati dalla guardia di finanza (VIDEO) Certificati falsi e farmaci in cambio di soldi e avances alle pazienti

AOSTA. Un medico psichiatra è stato arrestato dalla guardia di finanza di Aosta su ordinanza del gip per varie accuse, tra le quali truffa pluriaggravata e violenza sessuale. Si tratta di Marco Bonetti, 63 anni, medico dell'Azienda Usl valdostana da poco in pensione e ora ai domiciliari.

Le indagini, coordinate dal pm Giancarlo Avenati Bassi, sono partite con una segnalazione arrivata alle Fiamme gialle secondo la quale il professionista incassava denaro durante le visite. Grazie a delle telecamere nascoste che lo hanno filmato per quasi due mesi negli ambulatori di Morgex, Châtillon e Verrès in cui lavorava, la Finanza ha assistito a diversi atti di libidine su alcune sue pazienti maggiorenni affidategli dal sistema sanitario regionale (che non hanno mai denunciato gli episodi). Il medico inoltre, sempre secondo l'accusa, approfittava del suo lavoro per consegnare ai pazienti farmaci ospedalieri di cui aveva disponibiiltà sempre in cambio di denaro.

Le accuse sono violenza sessuale, truffa pluriaggravata, peculato e corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati sequestrati circa 4.000 euro e 3.000 franchi svizzeri che i Finanzieri ritengono essere frutto dell'attività illecita.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it