REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Truffa e fatture false, assolto l'imprenditore Barathier

 

Il suo nome nelle carte dell'inchiesta che ha portato all'arresto dell'ex pm Longarini

AOSTA. L'imprenditore Sergio Barathier è stato assolto dal tribunale di Aosta dall'accusa di truffa ed emissione di fatture per operazioni inesistenti "perché il fatto non sussiste". Con lui sono stati assolti anche altri quattro imputati.

Ad aprile l'uomo era stato già stato assolto dall'accusa di dichiarazione infedele insieme alla moglie Wilma Ferrero.

Barathier è l'imprenditore dell'inchiesta che ha portato all'arresto dell'ex pm di Aosta Pasquale Longarini. Secondo la procura di Milano l'ex procuratore capo facente funzioni, che indagava su di lui, avrebbe fatto pressioni per convincere Barathier a firmare un nuovo contratto di forniture alimentari per il suo albergo di Courmayeur, il Royal & Golf, a beneficio dell'"amico" Gerardo Cuomo del Caseificio valdostano (anch'egli arrestato).

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it