Oggi è il

I sindaci della Valdigne contro i rincari autostradali

  • Pubblicato: Venerdì, 04 Gennaio 2019 10:41
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

Autostrada

COURMAYEUR. È unanime il coro dei sindaci della Valdigne: gli aumenti autostradali scattati il 1° gennaio 2019 sulla A5 tra Aosta ed il Monte Bianco sono una follia. La situazione è «assurda» e «continua a peggiorare, con orecchie sorde alle lamentele del territorio», dicono Stefano Miserocchi di Courmayeur, Lorenzo Graziola di Morgex, Riccardo Bieller di Pré-Saint-Didier, Loris Salice di La Salle e Mathieu Ferraris di La Thuile.

L'aumento del pedaggio nella misura del 6,32 per cento è «assolutamente inopportuno e dannoso per le comunità locali, per l'utenza, per tutto il sistema della Valdigne e non solo».

Le preoccupazioni riguardano più fronti: «sul piano della sicurezza stradale, per il possibile incremento del traffico sulla SS26, per le conseguenze dell’indotto economico, oltre l'amarezza per la continua poca attenzione alle comunità locali e agli abitanti della Valle d'Aosta, in particolare per coloro che non sono in possesso del telepass, che non possono continuamente essere vessati per un servizio fondamentale come la mobilità. E ancora - continuano -, tale aumento penalizza, in un periodo economico già difficile per le famiglie, il traffico commerciale e turistico diretto verso la Valdige».

Certo, aggiungono i cinque sindaci, la conferma delle agevolazioni è uno sforzo apprezzabile, ma non cambia il fatto che «il tratto dell’Alta Valle rimanga uno dei più cari d'Italia, confermando un triste primato. Gli amministratori locali - concludono i cinque sindaci - continueranno a portare avanti in tutte le sedi istituzionali e politiche queste criticità per dare voce ai problemi della Valdigne e trovare soluzioni rispettose e sostenibili per l’intera comunità e per il sistema valdostano».



E.G.

 

Altre news dai Comuni

 

 
ANNUNCIO DI LAVORO
C.V.A. S.p.A. ha indetto l'avviso di selezione finalizzato all'individuazione di due risorse, in possesso di laurea triennale da inserire all'interno dell'Ufficio Segreteria di Direzione con contratto a tempo indeterminato, tempo pieno. La sede di lavoro è nel comune di Châtillon. È possibile reperire tutte le informazioni necessarie sul sito www.cvaspa.it

 

 
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075