Fase 2, anche Cervinia riparte: 'ora dobbiamo guardare avanti'

Dopo il lungo lockdown per il Coronavirus riaprono anche il Bistrot de l'Abbé e l'alimentari Vulcano

 

Riaperture


VALTOURNENCHE. Alla fine di questo lunghissimo lockdown iniziato il 10 marzo, riaprono alcuni esercizi a Cervinia, tra cui il famoso Bistrot de l'Abbé.

bbiamo chiesto al gestore Tino qual è la sua sensazione a riguardo: "È stata dura, questo fermo obbligatorio è arrivato nel pieno della stagione invernale, una stagione che prometteva benissimo e stava andando alla grande. Ce ne sarebbero tante di cose da dire su come il Governo Nazionale e sia quello Regionale abbiano gestito la faccenda, ma ora guardiamo avanti. Con le dovute misure di sicurezza, distanziamenti previsti dalla legge, siamo certi di ripartire alla grande non appena potranno affluire in Valle d'Aosta anche i turisti provenienti da altre Regioni e dall'estero. Ci rialzeremo, con qualche consapevolezza in più e con qualche sicurezza in meno, ma adesso si deve andare solo avanti".

03G

CerviniaLa stessa grande energia si percepisce all'alimentari Vulcano, che da oggi riapre al pubblico.

La figlia della titolare, Rosalba, ci dice che: "Due mesi di chiusura in mezzo a una stagione a dir poco perfetta ci hanno dato un duro colpo. Ripartiamo adesso con entusiasmo e con la consapevolezza che tutto può cambiare in un minuto. Speriamo che il turismo estivo si sviluppi sempre di più per la nostra bella vallata".

E allora non ci resta che mandare un grande "in bocca al lupo" a questi coraggiosi imprenditori, che riparono adesso anche per fornire un servizio ai compaesani, rimasti per troppo tempo isolati.

 

redazione



Pin It
© 2020 Aostaoggi.it