Courmayeur, è ancora scontro sul trasporto pubblico in Val Veny

Dall'11 luglio il servizio riparte dopo l'approvazione dei debiti fuori bilancio

 

MunicipioCOURMAYEUR. Il servizio di trasporto in Val Veny tornerà attivo da sabato 11 luglio. È la conseguenza indiretta dell'approvazione in consiglio comunale, questa mattina, dei provvedimenti riferiti ai debiti fuori bilancio per i lavori di somma urgenza in Val Ferret ed in Val Veny.

L'approvazione dei due atti non mette fine tuttavia allo scontro politico in municipio.

"Con il voto unanime di Esprit Courmayeur ed il voto contrario dei consiglieri di opposizione presenti, sono state approvatele due delibere riguardanti il riconoscimentodei debiti fuori bilancio peri lavori in somma urgenza in corso in Val Veny (localitàPraz Verney) e Val Ferret (località Montitaz)", spiega il gruppo della lista civica.

Dall'opposizione il consigliere Alberto Vaglio va all'attacco e accusa: "la confusione amministrativa regna sovrana e a rimetterci è solo ed esclusivamente il paese di Courmayeur". Proprio sulla sospensione del trasporto pubblico il consigliere comunale afferma che "non esiste un'ordinanza che sospende il transito dei pullman in Val Veny con decorrenza 6/07/2020, come invece comunicato durante la seduta dal sindaco" e che "al momento esiste solo un’ordinanza che ne vieta il transito fin dal 1/06/2020. Ma allora, nel primo fine settimana di luglio 2020 i pullman hanno viaggiato senza autorizzazione? E se fosse successo un incidente? La società Arriva non ha nulla da dire? Le autorità pubbliche, dal Prefetto alle Forze dell’ordine neppure?", chiede infine Vaglio.



C.R.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it