Il ponte di Introd chiuso per restauro a settembre

L'intervento durerà una settimana e la circolazione sarà deviata sul ponte vecchio

 

ponte di Introd

INTROD. Il ponte di Introd lungo la strada regionale n. 23 chiuderà al traffico per quasi una settimana nel mese di settembre per lavori di restauro programmati dall'assessorato regionale delle Opere pubbliche. Il cantiere aprirà alle 00.00 di domenica 13 settembre e chiuderà alle 24.00 di sabato 19.

L'organizzazione dell'intervento è stata messa a punto e illustrata nel corso di un incontro tra il personale dell'assessorato regionale e i sindaci di Introd, Valsavarenche, Rhêmes-Saint-Georges e Rhêmes-Notre-Dame direttamente coinvolti dalla chiusura della struttura.

ponte vecchio di IntrodIl ponte, costruito tra il 1915 e il 1916 per superare l'orrido di 80 metri del torrente Savara, assicura il collegamento viario tra il fondo valle e le vallate di Valsavarenche e di Rhêmes. Per evitare di isolare per una intera settimana le comunità che abitano a monte del chilometro 3+162 è stato stabilito di riattivare temporaneamente il più piccolo "ponte vecchio" (foto a fianco) con diverse limitazioni imposte dall'infrastruttura stessa e dalla strada di accesso. Sarà consentito quindi il transito a senso unico alternato h24 (il traffico sarà regolato da movieri) soltanto ai veicoli lunghi fino a 5,50 metri e larghi e alti fino a 2 metri. Camper, caravan e altri mezzi di dimensioni superiori non potranno passare. Saranno garantiti comunque i servizi essenziali e saranno "predisposti opportuni presidi per la gestione delle emergenze". Anche il servizio di trasporto pubblico locale sarà mantenuto.

I lavori di restauro del ponte di Introd prevedono il rinforzo di alcune porzioni dell'arco, l'asportazione della pavimentazione attuale e del materiale di riempimento, il ripristino del piano viabile, l'impermeabilizzazione e la posa della nuova pavimentazione in conglomerato bitumoso. Per mantenere aperto il cantiere 24 ore su 24 e velocizzare la riapertura della strada l'impresa ha organizzato il lavoro su tre turni.

 

Clara Rossi

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it