.

Revocato lo stato di agitazione del personale socio-assistenziale all'Unité Valdigne - Mont Blanc

Fp Cgil e Savt Fp: 'soddisfatti, ma con prudenza, per gli impegni presi dai vertici dell'Unité'

 

Unité Valdigne Mont Blanc

Fp Cgil e Savt Fp annunciano la revoca dello stato di agitazione per il personale dei servizi socio-assistenziali dell'Unité Valdigne - Mont Blanc.

«Il 6 giugno si è svolta la procedura di raffreddamento tra le parti, in presenza dei rappresentanti degli Affari di Prefettura, terminato positivamente dopo un'ampia discussione», segnalano i due sindacati. Sono tre gli impegni presi dall'Unité che hanno convinto i rappresentanti dei lavoratori a bloccare lo stato di agitazione: l'assunzione sin da subito di personale a tempo determinato «utilizzando tutte le forme di reclutamento possibili», l'espletamento del concorso entro la fine del 2022 e la convocazione di tutte le parti sociali entro il 30 giugno per definire piani di lavoro e turni.

Fp Cgil e Savt Fp avevano dichiarato lo stato di agitazione a fine maggio contro la carenza di personale che si rifletteva nell'assenza di un piano turni e in una copertura dell'orario notturna considerata non adeguata.

«Come Organizzazioni Sindacali - commentano Fp Cgil e Savt Fp - ci riteniamo al momento soddisfatti, ma con prudenza, per gli impegni presi dai vertici dell'Unité. Per questo motivo abbiamo deciso di revocare lo stato di agitazione. Resta il fatto che continueremo a monitorare la situazione, nel caso in cui non vengano rispettati gli impegni presi. In quel caso - dichiarano - riattiveremo nuovamente la procedura per garantire la massima tutela degli operatori e dell'utenza».

 

 

C.R.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it