Crisi Shiloh di Verrès, l'obiettivo adesso è garantire la continuità aziendale

Regione e sindacati hanno incontrato i vertici aziendali dopo l'istanza di concordato "in bianco" presentata in tribunale

 

shilohAOSTA. Si è svolto ieri, lunedì, in un incontro tra governo regionale, sindacati e vertici della Shiloh Industries per la situazione dello stabilimento produttivo di Verrès. 

Nei giorni scorsi l'azienda ha depositato in tribunale l'istanza di concordato "in bianco": l'epilogo di un periodo di difficoltà iniziato mesi fa con il pessimo andamento del settore dell'automotive, a cui la Shiloh fa direttamente riferimento, e peggiorato con lo stop per l'emergenza sanitaria da Covid-19.

Dall'incontro di ieri, al quale erano presenti anche il sindaco Alessandro Giovenzi e Confindustria, è emersa la "volontà comune di lavorare per cercare di garantire una continuità aziendale", come si lege in una nota. A questo scopo è stato "deciso di creare un gruppo di lavoro ristretto tra le strutture competenti dell'Amministrazione regionale, azienda e sindacati con l’obiettivo di seguire l’evoluzione della crisi e per definire un percorso di soluzioni da mettere in campo nel breve e nel medio termine".

 

Ennio jr Pedrini

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it