.

Fse, accordo tra Regione e Inps per la cig in deroga durante l'emergenza Covid-19

La Valle d'Aosta accede ai finanziamenti europei per le spese della cassa integrazione in deroga 

 

Firma della convenzione

La Valle d'Aosta accede alle risorse europee per finanziare i trattamenti di cassa integrazione in deroga connessi all'emergenza Covid-19. Il primo passo indispensabile per avviare l'iter è la firma avvenuta oggi di una convenzione tra Regione e direzione regionale dell'Istituto nazionale di previdenza sociale. 

La convenzione firmata riguarda la rendicontazione delle spese già sostenute connesse alla cassa integrazione in deroga per l'emergenza sanitaria e permette di accedere ai dati necessari a imputare sulla programmazione Fse 2014/2020 le spese sostenute dall'Inps per la cig in deroga durante l'emergenza sanitaria.

«Per un valore di euro 4.220.733,00, l'iniziativa si colloca tra quelle individuate dall'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (ANPAL) nell’ambito del Quadro di riferimento per gli interventi Fse da attuare in risposta al Covid-19 quale tipologia di strumento volto a contrastare la disoccupazione temporanea determinata dalla riduzione e dalla sospensione del rapporto di lavoro nel periodo emergenziale», spiega l'assessorato regionale Istruzione, Università, Politiche sociali, Affari europei e Partecipate.

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it