Approvato il regolamento per la 1023a Fiera di Sant'Orso di Aosta

Il 30 e 31 gennaio fino a mille espositori ammessi. Adesioni entro il 18 novembre

 

Fiera di Sant'Orso

La Giunta regionale della Valle d'Aosta ha approvato il regolamento della 1023a edizione della Fiera di Sant'Orso di Aosta. La manifestazione si svolgerà come da tradizione il 30 e 31 gennaio, di lunedì e martedì. L'Atelier des Métiers e il padiglione enogastronomico saranno aperti al pubblico già da sabato 28 gennaio.

Il regolamento stabilisce un numero massimo di mille espositori per la Fiera. L'Atelier mette a disposizione 86 spazi per le aziende, di cui fino a 30 per mobilieri.

I premi da assegnare sono ben tredici: "La Saint Ours" per l'opera di particolare rilievo esposta per la prima volta alla Fiera di Aosta, "Amédée Berthod" per l'espositore più promettente con meno di 25 anni, "Roberto Berton" per l'espositore più anziano non premiato negli ultimi cinque anni, il premio "Nozze d'Oro con la Fiera" per gli espositori presenti da almeno mezzo secolo alla Millenaria e il "Pierre Vietti" rivolto agli espositori del settore tradizionale. E poi ancora il premio per il miglior allestimento del banco, quello per aver preservato le tecniche artigianali nella fabbricazione di attrezzi agricoli, il premio "Carlo Jans" per il miglior corso regionale, il premio "Don Garino" per le opere a tema religioso e il premio "Domenico Orsi" per celebrare il concetto del dono. Saranno anche assegnati dei premi dal Savt e dal Comune di Aosta.

La scadenza per le iscrizioni alla Fiera di Sant'Orso di Aosta del 2023 è fissata al 18 novembre. I professionisti possono presentare domanda di adesione on line dal 5 ottobre dal sito della Regione oppure tramite posta elettronica certificata. Gli hobbisti possono inviare l'adesione anche tramite e-mail "semplice", per posta, a mano previo appuntamento o via fax.

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it