Oggi è il

1.541 passeggeri transitati nell'aeroporto regionale C. Gex nel 2018

  • Pubblicato: Mercoledì, 09 Gennaio 2019 15:50

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Aeroporto

AOSTA. Ancora una volta l'aeroporto regionale C. Gex è stato oggetto di dibattito in consiglio regionale. Una interrogazione di Alberto Bertin (Rete Civica) in particolare è stata l'occasione per valutare l'effetto sul territorio dell'attività di gestione da parte di AVdA di una infrastruttura che «costa al contribuente 9.000 euro al giorno», come ha sottolineato il consigliere di opposizione.

L'assessore ai trasporti Luigi Bertschy ha chiarito che l'intenzione del governo regionale è di «mettere in condizioni quest'opera di dare un valore positivo alla comunità». Il progetto complessivo «delude da tempo», ha ammesso Bertschy, e per il futuro molto dipenderà dall'atteso master plan «che dovrà dire quali potenzialità potrà ancora esprimere una volta completati i lavori per la piena funzionalità» e cioè finendo la costruzione del terminal. «Cercheremo di garantire la maggiore operatività possibile di un'infrastruttura che non ha ancora espresso nulla», ha annunciato l'assessore. In questi periodo «ci sono operazioni commerciali che cercherò di seguire» in corso.

L'idea di impegnare ulteriori risorse per il terminal deve essere valutata molto attentamente, secondo Bertin. Si tratta di «rispendere 5 o 6 milioni di euro in questa struttura. Meglio aspettare il master plan e cercare altre soluzioni», ha dichiarato.

L'assessore ha poi annunciato un'indagine sulla costumer satisfaction. «Le segnalazioni sono positive - ha spiegato Bertschy - e le agenzie di viaggio intendono continuare ad utilizzare il servizio». Il problema risiede però nei numeri visto che nel 2018 i passeggeri transitati all'aeroporto sono stati 1.541 di cui 129 per i voli charter. «Servono numeri ben diversi che speriamo possano arrivare visti gli investimenti fatti», ha auspicato l'assessore.

«Sono 15 anni che è inziato questo progetto megalomane, scollegato dalla realtà sociale ed economica valdostana, e da 15 anni investiamo nella costruzione e gestione dell'infrastruttura milioni e milioni di euro. I risultati sono quelli che vediamo: 1.500 passeggeri. Un vero disastro», il commento di Bertin.

C'è poi la questione del contenzioso giudiziario che si va avanti da anni tra bilanci impugnati (per un valore di 6 milioni di euro) e la causa al Consiglio di Stato sulla risoluzione della convenzione tra AVda e la Regione. Bertschy ha riferito che il governo ha avviato «un tentativo di transazione. Finora è stato fatto un buon lavoro che cercheremo di portare avanti».

Bertin ha chiesto anche su questo punto molta attenzione «perché la situazione si trascinata per anni e la società pare non sia nelle migliori della situazioni. AVdA  non ha fornito i risultati economici di questa sua attività, ma i dati sono facilmente deducibili».

Secondo il consigliere di Rete Civica la via da seguire è una sola: «bisogna tornare ad un aeroporto di dimensioni più piccole e dai costi di gestione diversi. Il bacino d'utenza della nostra regione, come era prevedibile, non è in grado di sopportare un aeroporto commerciale e questi 15 anni di diastri economici lo dimostrano. Usciamo al più presto da questa follia».

 

E.G.

 

 

Altre news di politica

Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075