I principali provvedimenti della Giunta regionale

Bruno Domaine presidente dell'Institut Valdôtain de l'Artisanat de Tradition


Palazzo regionale

AOSTA. La giunta regionale nella seduta di ieri ha designato Bruno Domaine presidente dell'Institut Valdôtain de l'Artisanat de Tradition - IVAT e Ivonne Pellissier in qualità di consigliere.
Il governo regionale ha approvato inoltre il documento recante Piano triennale (2020-2022) di prevenzione della corruzione e della trasparenza della Giunta regionale della Valle d'Aosta.

Su proposta dell'assessorato agli affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti l'Esecutivo ha approvato la relazione illustrativa delle attività dell'Ufficio di rappresentanza a Bruxelles per l'anno 2020 ed il relativo piano finanziario per un importo complessivo di 156.666 euro. Di questi, 50 mila euro saranno a carico della Regione e 106.666 euro a carico di Finaosta Spa.

Su proposta dell'assessore all'istruzione, università, ricerca e politiche giovanili è stato approvato l'elenco degli interventi della Regione Autonoma Valle d'Aosta da ammettere a finanziamento, nell'ambito del piano di interventi di edilizia scolastica relativo all'annualità 2019, da finanziare con risorse ministeriali. 

Infine su proposta dell'assessore alla sanità, salute e politiche sociali la Giunta regionale ha determinato, con decorrenza dal 1° gennaio, in 504 euro la soglia economica mensile di sussistenza da considerare come minimo vitale.
Il Governo regionale ha anche approvato l'avviso pubblico per la presentazione delle domande di riconoscimento dell'equivalenza dei titoli del precedente ordinamento al titolo universitario di Educatore professionale sociosanitario. L'avviso sarà pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione entro la prima metà di febbraio.

 

 

 

redazione

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it