Salvini: in Valle d'Aosta maggioranza attaccata alla poltrona, subito elezioni

Il leader leghista annuncia il ritorno in Valle per "offrire il buon governo" del suo partito


Matteo SalviniAOSTA. Matteo Salvini torna a commentare le vicende politiche valdostane e in particolare le mancate dimissioni della maggioranza dei componenti del Consiglio Valle che porterà la legislatura a proseguire fino al 14 febbraio, giorno della scadenza dell'attuale presidenza ad interim.

«La maggioranza che malgoverna la Valle d'Aosta - afferma il leader nazionale della Lega - ha preso esempio da Conte e dal Pd: resta attaccata alla poltrona a tutti i costi. Nonostante gli scandali, le inchieste, l'esercizio provvisorio e le promesse di andare al voto al più presto, perde tempo per restare al potere, non si dimette e ora vuole aspettare metà febbraio».

«I cittadini meritano di meglio: sarò presto in Valle d'Aosta e faremo di tutto per tornare alle urne e offrire il buon governo della Lega», aggiunge Salvini.

 

 

redazione

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it