Spelgatti (Lega): dialogo con l'UV? Nessuna preclusione

«Elezioni regionali con Mouv' e Vdalibra, poi si vedrà»


Nicoletta SpelgattiAOSTA. La Lega Valle d'Aosta non scarta a priori l'idea di avviare un dialogo politico con l'Union Valdôtaine, ma solo «se dimostrerà di essere cambiata rispetto al passato». Lo afferma la consigliera regionale Nicoletta Spelgatti, ex presidente della Regione, ragionando sulle possibili mosse del suo partito all'indomani delle prossime elezioni regionali.

«Sappiamo con chi andiamo alle elezioni, ma non sappiamo chi troveremo dopo. Ad oggi non ci sono presupposti per nuovi accordi, ma dopo il voto si vedrà», dice Spelgatti. In vista del voto per rinnovare il Consiglio regionale «la Lega Vda ha un accordo con con Mouv' e Vdalibra, con i quali vogliamo continuare a lavorare assieme» e «dopo le elezioni capiremo quali forze politiche hanno fatto un maggior rinnovamento nelle persone e nel modo di fare politica per eventualmente avviare un dialogo. Non ci sono preclusioni con nessuno, nemmeno con l'Union Valdôtaine».

Quanto al presidente unionista Erik Lavevaz, la consigliera leghista afferma: «è l'unico tra i consiglieri di maggioranza ad avere una linea e ad averla mantenuta fino in fondo». Sulle recenti dichiarazioni di Aurelio Marguerettaz aggiunge: «lui non rappresenta il nuovo».

 

 

 

M.C.

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it