Coronavirus, Valle d'Aosta: stanziati 3,7 milioni per famiglie e imprese

Pin It

Confermata la sospensione dei mutui Finaosta e il fondo rischi per la liquidità delle imprese

 

Consiglio regionale

AOSTA. All'unanimità di voti favorevoli il Consiglio regionale, convocato questa mattina in sessione straordinaria e urgente in videoconferenza, ha approvato la legge che contiene le prime misure regionali urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza Coronavirus.

Per effetto di un emendamento, la legge impegna risorse per 3,7 milioni di euro prelevandole dal Fondo per la gestione speciale di Finaosta Spa. La modifica ha cancellato l'articolo 3 sull'anticipazione del trattamento di integrazione salariale con risorse regionali per 2 milioni di euro perché superato dalle leggi nazionali.

Confermata per un anno la sospensione del pagamento delle rate dei mutui Finaosta stipulati alla data di entrata in vigore della legge senza interessi di mora o oneri aggiuntivi (anche per coloro che erano in ritardo con il pagamento delle rate, a meno che non fosse già iniziato il procedimento esecutivo di escussione delle garanzie). Il provvedimento vale anche per i mutui stipulati con banche convenzionate. Andrà presentata una apposita richiesta di sospensione a Finaosta o alle banche convenzionate entro il 15 aprile 2020 per la rata in scadenza a maggio ed entro il 15 maggio per le rate con scadenza successiva. Il valore massimo dell'operazione in termini di mancate entrate nelle casse regionali è calcolato in 48 milioni di euro.

È prevista inoltre la costituzione di un fondo rischi presso Confidi della durata di 48 mesi per concedere garanzie fideiussorie fino all'80% dell'operazione finanziaria a favore delle Pmi e dei liberi professionisti per investimenti, fabbisogni di capitale circolante e per operazioni di riequilibrio finanziario, rinegoziazione dei prestiti esistenti, estinzione di linee di credito e per piani di rientro dall'indebitamento.

Confermate le disposizioni in materia di sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione: la giunta potrà definire requisiti, misure, criteri e modalità di concessione ed erogazione dei contributi.

La legge inoltre posticipa all'autunno le elezioni comunali previste il 17 maggio. Il voto è rimandato "a una domenica compresa tra il 15 settembre e il 1° novembre 2020". La durata dei mandati di sindaco, vicesindaco e consigliere comunale è di conseguenza prorogata fino al momento del voto.

Per potenziare la didattica a distanza sono stati inoltre stanziati 250.000 euro per l'acquisto di dispositivi digitali da consegnare in comodato d'uso agli studenti svantaggiati che non hanno a disposizione computer o altri strumenti per seguire la didattica a distanza.

Infine è prevista la proroga al 31 maggio della scadenza del pagamento per la tassa di concessione regionale dell'esercizio venatorio.

 

Clara Rossi

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it