L'assessore Caveri annuncia esposto sul caso della scuola San Francesco di Aosta

Diversi insegnanti non si sono sottoposti al tampone e alcune classi sono state rimandate a casa

 

Luciano CaveriAOSTA. La Regione presenterà un esposto sulla vicenda della scuola primaria San Francesco di Aosta dove diversi insegnanti non si sono sottoposti al tampone per il Covid obbligando diversi studenti a rientrare a casa. Lo annuncia in un comunicato l'assessore regionale all'Istruzione, Luciano Caveri.

"Presenteremo, già in giornata, un esposto alla Magistratura per accertare eventuali responsabilità per quanto avvenuto. La scuola è e resta - in particolar modo nel pieno di una pandemia che obbliga tutti al senso di responsabilità - un servizio pubblico essenziale. Questa è la linea del Governo regionale, che ho già spiegato questa mattina appena si è verificato l’evento", spiega in un comunicato l'assessore.

L'assessorato conferma che questa mattina "parte del personale docente non si è presentato in classe, in quanto non ha effettuato il tampone di controllo previsto al decimo giorno, necessario per il termine dell’isolamento fiduciario, e una trentina di alunni sono dovuti tornare a casa, poiché non era possibile garantire la sorveglianza, anche alla luce delle disposizioni anti-Covid, che non prevedono accorpamenti di alunni di classi diverse".

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it