Consiglio Valle, approvata variazione di bilancio su misure anticrisi Covid-19

 

Palazzo regionaleAOSTA. A larga maggioranza, con 24 voti a favore e l'astensione di Lega VdA, oggi il Consiglio regionale della Valle d'Aosta ha approvato il riconoscimento di debiti fuori bilancio della Regione e alcune variazioni del bilancio stesso per ricalibrare i finanziamenti collegati ad alcune misure economiche anticrisi. Il provvedimento infatti riguarda direttamente anche alcuni beneficiari dei contributi delle leggi regionali 5/2020 e 8/2020 sull'emergenza Covid-19.

Il testo emendato interviene con misure per fronteggiare l'emergenza da Covid-19 che riguardano l'ambito sanitario e delle politiche sociali, la concessione di compensazioni in agricoltura per l'eradicazione della rinotracheite bovina infettiva, il bonus ai bed & breakfast, contributi a fondo perduto per la bigliettazione per lo sci di fondo, contributi per gli impianti a fune e anche il sostegno all'occupazione nelle piccole e medie imprese con un incremento da 1 milione e mezzo di euro dei fondi stanziati dalla legge 8/2020.

Inoltre il ddl riconosce un contributo ai Comuni colpiti dagli eventi meteo avversi del mese di ottobre 2020 stanziando poco più di un milione di Euro.

Intervenendo in aula, l'assessore allo Sviluppo economico Luigi Bertschy ha ringraziato i gruppi consiliari "per la collaborazione data alla predisposizione degli emendamenti presentati, che daranno continuità alle misure previste nella legge 8, fornendo ulteriori risposte alla comunità nel settore sanitario e in quello economico".

Motivando l'astensione del suo gruppo, il leghista Stefano Aggravi ha spiegato: "sugli emendamenti sottoscritti ci sarà il nostro voto favorevole, sulla legge di riconoscimento dei debiti fuori bilancio non potremo essere d'accordo, in quanto generati da un percorso amministrativo che non abbiamo condiviso".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it