Sci, Forza Italia VdA: servono risposte decise e urgenti sotto forma di ristori

Il Coordinamento regionale critica la proroga dello stop fino al 5 marzo. 'Inaccettabile imporre l'ennesimo stop agli impianti di risalita ad appena 12 ore dalla loro messa in esercizio'

 

AOSTA. Il Coordinamento regionale di Forza Italia della Valle d'Aosta interviene sulla decisione del ministro della salute Roberto Speranza di .

"Quanto avvenuto ieri sera a opera del ministro Speranza", dice il Coordinamento, è "quanto di più sbagliato potesse fare, almeno dal punto di vista del metodo, perché decidere di imporre l'ennesimo stop agli impianti di risalita ad appena 12 ore dalla loro messa in esercizio, dopo settimane se non addirittura mesi di lavoro da parte delle società di gestione, è davvero qualcosa di inaccettabile".

"Questo continuo annunciare date di avvio della stagione, poi sempre puntualmente disattese" è "francamente incomprensibile". Inoltre, prosegue il Coordinamento, questa situazione "ha creato una situazione di forte insofferenza tra tutti gli operatori economici coinvolti, diretti ed indiretti, a cui a questo punto vanno date risposte decise e urgenti sotto forma di ristori, di natura sia statale che regionale, indirizzati anche a quell'ampia platea di lavoratori stagionali che, senza un minimo di giornate lavorative, vedono addirittura a rischio l'assegno di disoccupazione".

"Come Forza Italia - conclude il Coordinamento regionale - abbiamo già immediatamente investito della questione-ristori i nostri rappresentanti all'interno del nuovo Governo Draghi, con l'auspicio che si faccia bene e che si faccia in fretta, perché la montagna in questo momento sta vivendo una situazione drammatica, di cui occorre assolutamente farsi carico".

 

 

redazione

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it