Opposizione Cgil VdA invita allo sciopero contro il Piano scuola di Renzi

"I provvedimenti si applicheranno inevitabilmente anche alla Valle d'Aosta"

 

AOSTA. "I provvedimenti e le norme di legge che sono implicate dal Piano scuola si applicheranno inevitabilmente anche nella nostra Regione Autonoma. Per questo, ci impegneremo per far crescere nelle organizzazioni sindacali, tra i docenti valdostani, nel mondo della scuola ed in tutta la società valdostana la consapevolezza del carattere contro-riformatore de Piano scuola, la richiesta di uno sciopero generale e di un movimento della scuola contro di esso".

Lo annuncia "Il sindacato è un'altra cosa - Opposizione Cgil", Area Programmatica della Cgil Valle d'Aosta, criticando le valutazioni effettuate a livello nazionale dai sindacati inclusa la Flc Cgil.

"Dopo decenni di contro-riforme e di tagli per più di 10 miliardi di euro, la scuola pubblica ha bisogno di un cambiamento reale ma positivo", dice l'Opposizione Cgil nei giorni in cui sono in corso le assemblee sindacali dalle categorie scuola di Cgil, Cisl, Savt e Snals. "Il Piano scuola di Renzi, in perfetta continuità con i governi Berlusconi, va nella direzione opposta - accusa -. La stabilizzazione dei precari è semplicemente la contropartita di un modello competitivo dell'autonomia scolastica, di una considerevole riduzione salariale (cancellazione anzianità), della divisione del corpo docente in "meritevoli" e “nuovi poveri” (scatti di competenza sostituivi), di una concentrazione di potere nei dirigenti, dell’irruzione degli interessi privati (finanziamento dei progetti scolastici e alternanza scuola-lavoro)".

L'Area Programmatica punta a coinvolgere la scuola valdostana nello sciopero del prossimo 10 ottobre perché "è fondamentale - sottolinea - che i docenti e i lavoratori della scuola prendano coscienza di questo pesante attacco mosso contro di loro e contro il sistema della formazione pubblica, e facciano sentire il proprio dissenso e la propria volontà di cambiare rotta".

 

Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it