.

Assunzioni all'Usl, l'assessore Barmasse: polemica assurda

"Coltivare la cultura del sospetto non è un buon modo di fare politica"

 

assessore BarmasseAOSTA. "Trovo assurda questa polemica: non ho mai chiesto niente per nessuno, e tantomeno per un mio parente. Sono in difficoltà anche solo a commentare la presunta notizia: ogni valdostano ha diritto a cercare occupazione, attraverso le corrette forme di selezione del mercato del lavoro". Parole dell'assessore regionale alla Sanità, Roberto Barmasse, al centro delle polemiche per le assunzioni all'Usl tramite aegenzie di lavoro interinale.

"Coinvolgere la mia famiglia in una polemica che è interamente politica è disgustoso - dice Barmasse -, perché lede anche l'immagine di tutti coloro che stanno lavorando in questo momento difficile alle gestione dell'emergenza sanitaria. Proprio per rispondere in tempi adeguati all'emergenza, l'Azienda Usl si avvale di personale interinale che ne supporta l'azione: si tratta di un contributo indispensabile, che merita rispetto anziché illazioni strumentali".

"Coltivare la cultura del sospetto - conclude l'assessore - non è certo un buon modo di fare politica". 

 

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it