La Regione incontra le banche per predisporre il bilancio 2015

Stato di salute del credito a famiglie e imprese e uso dei fondi Bce al centro dell'incontro a Palazzo regionale

 

AOSTA. Incontro tra il presidente della Regione e i rappresentanti degli istituti di credito oggi a Palazzo regionale. Il confronto è stato organizzato in vista della stesura della legge di bilancio per il 2015 e triennale con l'obiettivo di analizzare la situazione del credito per famiglie e imprese in Valle d'Aosta e l'utilizzo dei fondi messi a disposizione dalla Bce.

"Il ruolo della Regione nell'economia in senso lato è piuttosto alto - commenta Augusto Rollandin in una nota al termine dell'incontro - e l'impatto dell'Amministrazione in quella che è la possibilità di operare dell'economia valdostana è certamente forte. Facendo comunque attenzione a non sovrapporre i ruoli, ritengo che la Regione debba incontrare il territorio e la riunione di oggi è un primo momento per migliorare le modalità dell'essere presente con i propri interventi".

tavolo-bancheAl tavolo di confronto era presente anche l'assessore al Bilancio, Finanze e Patrimonio Ego Perron. "La riunione di oggi - riferisce – è stata uno dei primi momenti di confronto con i rappresentanti dell'economia valdostana finalizzati alla stesura del bilancio regionale. Parallelamente al dibattito politico, è infatti indispensabile testare, anche attraverso il coinvolgimento dei referenti del credito, la salute del tessuto imprenditoriale e sociale della Regione prima di individuare gli strumenti per intervenire sulla programmazione finanziaria dell'Amministrazione regionale".

La Regione, continua Perron, deve stimolare la sinergia, ma non solo. "Molte volte - dice l'assessore - il territorio non è a conoscenza di quanto viene proposto dalle normative regionali o nazionali, e la Legge Sabatini ne è un esempio, così come non è sempre facile per imprese e cittadini essere a conoscenza delle proposte degli istituti di credito. In questo senso la Regione può essere da coordinamento e da stimolo e su questo lavoreremo".

Anche con questo obiettivo Perron ha chiesto ai rappresentanti delle banche di fornire continui aggiornamenti, annunciando poi che il tavolo di oggi sarà periodicamente riconvocato per continuare il confronto.Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it