.

Pnrr, ok ai fondi per Aosta - Ivrea. Minelli e Tripodi: il più importante investimento da 150 anni

Il Ministero delle Infrastrutture conferma il trasferimento per l'elettrificazione, 'ma in Regione c'è scarsa attenzione'

 

Stazione

La Valle d'Aosta riceverà quasi 120 milioni di euro dal Piano nazionale di ripresa e resilienza per progetti riferiti al Ministero delle Infrastrutture. Buona parte dei trasferimenti sono destinati all'elettrificazione della ferrovia Aosta - Ivrea. L'intervento in ambito trasporti sarà coperto per 83,6 milioni di euro riferiti all'elettrificazione della tratta, più 22 milioni per l'adeguamento e il miglioramento della Chivasso - Ivrea - Aosta.

In una nota congiunta, la deputata Elisa Tripodi e la consigliera regionale Chiara Minelli commentano: «Nonostante il perdurante scetticismo di autonomisti e leghisti valdostani, arriva dal Ministero delle infrastrutture la conferma dei finanziamenti per la elettrificazione della tratta ferroviaria Ivrea-Aosta e per interventi di miglioramento della linea».

«Nei prossimi cinque anni - spiegano la vice presidente alla Camera del M5s e la consigliera del Pcp - fra i fondi del Pnrr e quelli del Contratto di Programma si investiranno per la tratta ferroviaria Ivrea-Aosta circa 140 milioni di euro. Si tratta del più importante investimento da quando un secolo e mezzo fa è stata costruita la tratta ferroviaria. L'occasione per una importante modernizzazione. Esprimiamo dunque soddisfazione per il positivo percorso di una azione in cui il nostro intervento congiunto all’inizio dell'anno ha portato all'inserimento della elettrificazione fra i progetti finanziati dal PNRR».

«Allo stesso tempo - aggiungono la deputata Tripodi e la consigliera Minelil - esprimiamo disappunto e preoccupazione per la scarsa attenzione e la sottovalutazione con cui la Giunta regionale della Valle d'Aosta segue l'importante tematica, che richiederebbe un potenziamento del personale del Servizio ferrovie della Regione, un coinvolgimento attivo e un monitoraggio costante della progettazione e della programmazione delle opere da realizzare».

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it