.

Conteggio ricoveri Covid, il Consiglio Valle respinge una risoluzione

Il testo proponeva di seguire l'esempio della Lombardia

 

reparto Covid

Il Consiglio regionale della Valle d'Aosta si è occupato, ieri, anche delle modalità con cui si conteggiano i ricoveri di pazienti Covid. Una risoluzione depositata in aula da Lega, Pour l'Autonomie e dal consigliere Baccega ha introdotto l'argomento molto dibattuto in questo periodo con l'obiettivo di seguire l'esempio della Lombardia e diffondere un bollettino che distingue tra pazienti positivi al Covid, ma ricoverati per altre patologie, e pazienti con patologie dipendenti dal virus.

«Secondo il report della Federazione italiana delle aziende sanitarie e ospedaliere, il 34% dei pazienti positivi ricoverati non è malato di Covid, ma è in ospedale per altri motivi. Anche numerosi esponenti di primo piano nella lotta alla pandemia hanno parlato di numeri falsati rispetto al suo andamento», ha spiegato il capogruppo della Lega illustrando la risoluzione da votare. «Sulla base di questo studio, la Regione Lombardia ha chiesto di non contare, nel bollettino quotidiano sull'andamento del coronavirus, i ricoveri di pazienti ospedalizzati per altre patologie e poi risultati positivi. Questo nuovo metodo di conteggio - ha spiegato ancora Manfrin - permette alle Regioni di non dover adottare misure restrittive che limitano le attività economiche e la libertà dei cittadini».

«Il corretto conteggio dei positivi - ha replicato il presidente della Regione -, la distinzione tra chi è malato di Covid e chi è malato con il Covid, sono problematiche di cui si parla da molto. Con i presidenti di Regione abbiamo condiviso queste riflessioni e siamo perfettamente allineati nel portarle avanti, anche se mai ascoltate dal Governo italiano». Il problema tuttavia, ha evidenziato Lavevaz, è a monte: «la modifica dei conteggi deve essere fatta a livello di Ministero altrimenti risulta inutile, perché il Governo continua ad applicare i suoi parametri».

La mozione è stata respinta con 20 astensioni e 13 voti favorevoli.

 


Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it