Ddl montagna, Forza Italia VdA esulta: 'provvedimento senza precedenti'

Il coordinamento commenta l'ok preliminare alle Disposizioni per lo sviluppo e la valorizzazione delle zone montane

 

Montagna

Forza Italia Valle d'Aosta accoglie «con estrema soddisfazione» il giudizio positivo in via preliminare del Consiglio dei ministri sul disegno di legge sulle "Disposizioni per lo sviluppo e la valorizzazione delle zone montane". Un provvedimento che il coordinamento regionale azzurro, guidato da Emily Rini, considera «senza precedenti per importanza e impatto sulle comunità di montagna».

La legge nazionale sulla montagna «andrà a intervenire, in particolare, sulla sanità di montagna, sulle scuole di montagna, sui servizi di telefonia mobile e accesso a internet, sugli incentivi agli imprenditori agricoli e forestali, sulle misure fiscali di favore per le imprese montane 'giovani'», afferma in una nota FI. 

Il partito evidenzia in particolare la misura "Io resto in montagna" e il fondo per lo sviluppo che può contare su 100 milioni di euro per l'anno in corso e 200 milioni dal 2023. «Fino a oggi si era arrivati al massimo a uno stanziamento di 29,5 milioni di euro l'anno».

Il coordinamento regionale rivendica poi il «grande lavoro di ascolto delle istanze dei territori portato avanti, per quanto riguarda la Valle d'Aosta, dal coordinatore nazionale Antonio Tajani, dalla senatrice Licia Ronzulli e dai deputati Paolo Zangrillo e Roberto Pella, che hanno poi trovato un fondamentale punto di sintesi all'interno del tavolo tecnico-scientifico composto anche da rappresentanti degli amministratori locali e dei professionisti della montagna».

 

 

C.R.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it