Falcomatà (Cgil) al Consiglio Valle: basta tergiversare, servono risposte concrete

Il segretario del sindacato critica il rinvio dell'elezione del nuovo presidente dell'Assemblea

AOSTA. "Un'ennesima occasione persa". Il segretario della Cgil Valle d'Aosta Domenico Falcomatà critica la politica valdostana per non essere stata in grado di eleggere il nuovo presidente dell'Assemblea e l'ufficio di presidenza intero.

"Assistere allo spettacolo dove la politica continua ad avvitarsi su se stessa è disarmante. Si continuano ad allungare i tempi senza trovare soluzioni immediate, tempi che lavoratori e cittadini non hanno - accusa Falcomatà - La politica ha dimostrato per l'ennesima volta la sua lontananza dalla vita reale dei cittadini valdostani".

La politica deve "trovare un assetto stabile che dia risposte ai bisogni delle persone" e il Consiglio regionale e i suoi rappresentanti "hanno il dovere di rispondere alle urgenze che arrivano dal territorio, senza tergiversare". Risposte, dice ancora Falcomatà, "che con un dibattito politico, spesso autoreferenziale e sterile, faticano ad arrivare riproducendo il solito teatrino che continuiamo a vedere da troppo tempo e che deve finire, in un modo o nell'altro, nel più breve tempo possibile".

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it