Casinò, interrogazione del M5s sul nuovo responsabile marketing

Il M5s: "allontanato per vicende degli anni 2008/2010"; Perron: "no, furono dimissioni volontarie"

Casino-scrittametaAOSTA. Il Consiglio regionale è tornato ad occuparsi questa mattina del Casinò de la Vallée con una interrogazione del Movimento 5 stelle.

A far scattare l'iniziativa del gruppo è stata la recente nomina di Walter Romeo quale nuovo responsabile del settore marketing della Casa da gioco di Saint-Vincent. Romeo "era stato allontanato dalla medesima casa da gioco per non meglio precisati motivi legati a vicende risalenti agli anni 2008/2010" hanno evidenziato i consiglieri del M5s chiedendo alla giunta regionale di "chiarire le dinamiche che avevano portato all'allontanamento" dell'attuale responsabile marketing.

«L'attuale manager non fu allontanato dalla Casa da gioco, ma si dimise volontariamente a novembre del 2009 per intraprendere una nuova collaborazione professionale con la Société des Bains de Mer, che gestisce il Casinò del Principato di Monaco» e «non vi erano quindi fattori ostativi al conferimento del nuovo incarico», ha risposto l'assessore alle finanze, bilancio e patrimonio Ego Perron.

Walter Romeo è stato nominato perché «c'erano le competenze coerenti con i presupposti dell'assunzione - ha aggiunto Perron - che risiedono nell'articolo 2 del verbale di accordo con le Organizzazioni sindacali, dove l'azienda viene impegnata a rafforzare la struttura commerciale, identificando un responsabile del marketing o della gestione della clientela con provata esperienza».

Poco convinto della risposta il capogruppo del M5s, Stefano Ferrero. «Riteniamo che una riflessione sui metodi di selezione del personale dirigente vada fatta, invece non c'è sensibilità in questo senso - ha dichiarato -. Sul sito internet non si trova il curriculum del nuovo responsabile, non si sa quali siano le sue competenze, mentre noi vogliamo sapere quali siano le caratteristiche manageriali e professionali del nuovo responsabile del marketing. In una recente audizione, il nuovo responsabile ha detto che il suo ingresso era per contenere le perdite, perché questo è un momento difficilissimo. Allora perché non condizionare la remunerazione ai risultati ottenuti?» ha concluso Ferrero.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it