REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Incentivi alle imprese, le funzioni passano dallo Stato alla Regione

 

Via libera del Consiglio regionale, ora si attende l'ok del Cdm

industria1AOSTA. E' stato unanime il parere favorevole del Consiglio regionale della Valle d'Aosta allo schema di decreto legislativo sulle norme di attuazione dello Statuto speciale per quanto riguarda gli incentivi alle imprese. Il provvedimento trasferisce alla Regione tutte le funzioni che riguardano gli incentivi, le agevolazioni e i servizi reali finora esercitate dallo Stato o da altri enti nazionali o interregionali e rende operativo un decreto legislativo pronto dal 1998. Quest'ultimo dovrà ora essere approvato dal Consiglio dei ministri.

«Questa norma valorizza il ruolo della Regione nel sostegno alle imprese» ha detto il presidente della Regione Augusto Rollandin presentando i contenuti del testo in Aula. «Il pieno trasferimento di queste funzioni sarà accompagnato dall'assegnazione di risorse finanziarie che confluiranno in un unico fondo la cui amministrazione sarà disciplinata dalla Regione. Ci auguriamo che il Consiglio dei ministri approvi entro breve il decreto legislativo».

Il capogruppo del PD-SVdA, Raimondo Donzel, ha affermato che «vista l'importanza della norma, ci faremo carico di contribuire a ridurre i tempi dell'approvazione in Cdm».

L'Uvp, per voce di Elso Gerandin, ha annunciato il voto favorevole e sottolineato l'importanza di «portarsi a casa anche la norma di attuazione sulla possibilità di decidere sulla tassazione locale, così come hanno fatto Trento e Bolzano, soprattutto ora che si parla di estendere l'applicazione dell'Imu anche agli impianti funiviari».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it