Contributi idraulico-forestali, stop ai contributi regionali a fondo perduto

 

Approvato anche un ddl che semplifica l'accesso ai documenti amministrativi

AOSTA. Sono stati approvati all'unanimità i disegni di legge all'esame del Consiglio regionale sui contributi in materia idraulico-forestale e di agriturismo e sul diritto di accesso ai documenti amministrativi.

Il primo provvedimento è «un adeguamento normativo che elimina la possibilità di concedere agevolazioni sotto forma di contributi a fondo perduto, prevedendo unicamente la formula del mutuo a tasso agevolato per le sistemazioni idraulico-forestali e nell'ambito dell'agriturismo» ha spiegato il relatore Stefano Borrello (SA), presidente della Commissione Assetto del Territorio. 

Il secondo ddl invece ha «come obiettivo principale la semplificazione», ha spiegato il relatore Leonardo La Torre (UV), presidente della Commissione Affari generali. Gli effetti del disegno di legge sono il dimezzamento (da 60 a 30) dei termini per concludere i procedimenti amministrativi, la semplificazione dell'accesso agli atti anche sfruttando le tecnologie informatiche e l'introduzione del "diritto di accesso civico" che obbliga le pubbliche amministrazioni a rendere noti (su richiesta gratuita) documenti e dati senza necessità di legittimazione soggettiva nei casi di omessa pubblicazione. «Il disegno di legge - ha aggiunto La Torre - ha poi il merito di valorizzare l'autonomia degli Enti locali che potranno disciplinare il procedimento amministrativo, l'accesso ai documenti e le dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà».E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it