L'assessore Testolin: 350 operai assunti per i cantieri forestali

 

In 120 circa sono stati assunti con la clausola sociale

AOSTA. Sono 350 i lavoratori assunti nell'ambito dei cantieri forestali. A fare il punto della situazione, oggi in consiglio regionale, è stato l'assessore all'Agricoltura Renzo Testolin. «Ad oggi - ha riferito - i lavoratori sono 50 tramite clausola sociale e 131 per piani straordinari riservati agli over 55 e over 45 anni. A completamento degli affidi dei lavori alle ditte tramite l'esternalizzazione, si conta di assumere ulteriori 65/70 operai, mentre nei piani straordinari in base a preadesioni si prevedono ulteriori 100 assunzioni, arrivando così a circa 120 assunti tramite clausola sociale e 230 con i piani straordinari».

Quanto ai cantieri, l'assessore ha spiegato che «gli interventi sono distribuiti capillarmente sul territorio, con una prevalenza nell'organizzazione dei cantieri in media e bassa Valle in quanto sono maggiori le maestranze che vi risiedono e non si va ad incidere sulle spese di trasferimento».

Le risorse stanziate ammontano a 2,9 milioni di euro e «andranno a generare circa 45 interventi puntuali, mentre 2 milioni 600 mila euro sono stanziati per i cantieri straordinari. Dall'analisi dei dati occupazionali, si evince che circa 120 operai non hanno trovato direttamente occupazione tra le nostre maestranze, ma risulta che una buona parte di questi abbia trovato lavoro al di fuori del settore specifico» ha ancora affermato Testolin.

Per l'esponente di Giunta «questa situazione rappresenta un compromesso spendibile anche per il prossimo futuro, garantendo un avvicinamento all'età pensionabile e un'occasione lavorativa per le ditte esterne. Non escludiamo tuttavia di prendere in considerazione opzioni alternative, che possano mirare anche a un ringiovanimento delle maestranze».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it