I principali provvedimenti varati oggi dalla Giunta regionale

 

Bon de chauffage, sanità e teleriscaldamento

Regione-piazzax300AOSTA. La Giunta regionale oggi ha preso in esame i criteri e gli aspetti procedimentali funzionali all'erogazione del Bon de chauffage, come definito dalla legge regionale n.43 del 2009, che stabilisce disposizioni in materia di sostegno economico alle famiglie mediante il concorso alle spese per il riscaldamento domestico. Il documento verrà ora inviato al Cpel e alla commissione consiliare competente.

Su proposta dell'assessorato all'istruzione e cultura sono state adottate le procedure in ordine al servizio mensa per gli studenti iscritti ai corsi attivati dall'Università della Valle d'Aosta e da quelli che frequentano il Politecnico di Torino, nella sede di Verrès, per l'anno accademico 2015/2016.
E' stata approvata l'organizzazione dell'iniziativa culturale Plaisir de culture en Vallée d'Aoste, in programma dal 19 al 27 settembre, nei castelli e nelle sedi espositive della regione.

Su proposta invece dell'assessorato alle opere pubbliche è stata adottata dalla Giunta regionale una integrazione dell'elenco degli stabili da allacciare alla rete di teleriscaldamento della città di Aosta, per la successiva erogazione di energia. La Giunta ha anche deciso che tutti gli stabili di proprietà regionale che saranno raggiunti dalla rete del teleriscaldamento di Aosta saranno allacciati a questa, per conseguire significativi risparmi nella gestione del riscaldamento.
E' stato anche approvato il progetto esecutivo dei lavori di sistemazione idraulica del torrente Lys, del torrente Artanavaz, della Doire de Courmayeur, della Doire de Vény e del torrente Evançon, come previsto nel Piano regionale operativo dei lavori pubblici per l'anno 2015.
Infine per la sanità, salute e politiche sociali il governo regionale ha deciso di rideterminare, con applicazione della L.r. 16/2015 di assestamento del bilancio regionale,  il finanziamento della spesa sanitaria di parte corrente da trasferire all'azienda Usl per una cifra di 250 milioni e 310 mila euro.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it