Definiti gli interventi per rafforzare il plurilinguismo nella scuola valdostana

 

Sarà il Centro risorse per la didattica nelle lingue a coordinare il progetto

Rini-emilyAOSTA. Rafforzare il plurilinguismo nel sistema scolastico valdostano è l'obiettivo di una delibera approvata oggi dalla giunta regionale che definisce interventi ed azioni da attuare sotto il coordinamento del Centro risorse per la didattica delle lingue.

«L'atto approvato oggi – dice l'assessore all'istruzione e cultura Emily Rini – sottolinea l'attenzione del governo regionale nei confronti di un progetto di riforma linguistica della scuola valdostana. Come già annunciato, la Sovraintendenza, con il sostegno del nuovo Centro risorse per la didattica delle lingue, sta lavorando per un arricchimento e una integrazione dei curriculi per l'introduzione progressiva dell'insegnamento di una o più discipline non linguistiche in lingua inglese». Questo progetto «si vuole inserire - continua Rini - nel sistema regionale di istruzione valdostano, la cui specificità e unicità nei confronti dell'alfabetizzazione bilingue precoce dei bambini sono un punto di partenza fondamentale, dal quale attingere per la costruzione di una nuova didattica».

Tra i compiti affidati al Centro anche quello di supportare, attraverso le istituzioni scolastiche, i docenti che conseguono certificazioni linguistiche internazionali intervenendo nelle spese per l'iscrizione agli esami (fino al 30% in caso di esito positivo) ed il rafforzamento del supporto ai docenti delle scuole primarie e secondarie nella sperimentazione di progetti di innovazione che seguano la metodologia di apprendimento Clil (Content and language integrated learning).

Al Sovrintendente spetterà la scelta delle istituzioni scolastiche a cui attribuire la concessione dei finanziamenti previsti nel progetto.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it