Vigne, prorogati i diritti di reimpianto delle superfici

 

E' uno dei provvedimenti approvati oggi dalla Giunta regionale nell'ultima riunione dell'anno

AOSTA. La giunta regionale ha approvato l'avvio di una procedura di valutazione comparativa per il conferimento di un incarico professionale di collaborazione tecnica di alta qualificazione a un soggetto esterno all'Amministrazione regionale per la partecipazione al Segretariato congiunto, previsto dal Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia “Alcotra” 2014/20 (FESR). E' questa una delle deliberazioni varate durante l'ultima riunione dell'esecutivo per il 2015.

Tra le altre delibere approvate, su proposta dell'assessorato dell'Agricoltura è stato disposto che i diritti di reimpianto di superfici vitate, rilasciati a partire dal 1° agosto 2008 e in corso di validità alla data del 31 dicembre 2015, siano prorogati e possano essere convertiti in autorizzazioni entro il 31 dicembre 2020, al fine di consentirne l'utilizzo per realizzare il reimpianto entro il 31 dicembre 2023, previa richiesta del titolare degli stessi, come stabilito dal decreto ministeriale n. 1213 del febbraio 2015.

Nell'ambito del Programma di cooperazione Interreg V-A Italia - Francia (Alcotra) 2014/2020 inoltre è stata approvata la proposta progettuale Route des Vignobles Alpins / Strada dei vigneti alpini, di cui la Città Metropolitana Torino è capofila, in partenariato con l'assessorato dell'agricoltura, risorse naturali – Dipartimento agricoltura, risorse naturali e Corpo forestale, l'Institut Agricole Régional, il CERVIM, i Comuni di Pomaretto e Carema, l'Assemblée des Pays de Savoie, il Conseil départemental de la Savoie, la Communauté de Communes Coeur de Savoie, la Communauté de Communes de Chautagne, Savoie Mont Blanc Tourisme. La proposta sarà sottoposta all'esame e approvazione da parte degli organismi di cooperazione del Programma.

Su proposta invece dell'assessorato al Territorio e Ambiente, nell'ambito del Programma di cooperazione territoriale Interreg V-A Italia - Francia (Alcotra) 2014/20, è stata approvata la proposta progettuale Mines de Montagne, di cui l'assessorato del territorio e ambiente – Struttura attività estrattive e rifiuti è capofila. Sono coinvolti anche il Comune di Cogne, il Dipartimento della Savoia, i Comuni di Saint-Michel de Maurienne, Saint-George d'Hurtière e di La Plagne Tarantaise e l'Associazione Radio Fond de France. Anche questa dovrà passare al vaglio degli organismi di cooperazione del Programma.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it