Disabilità, assessore Viérin: "legge Dopo di noi è un segnale importante"

 

Alla Valle d'Aosta destinati 260mila euro. "Ci attiveremo nei prossimi giorni per coordinare l'utilizzo dei fondi"

AOSTA. La legge del "Dopo di noi", approvata alla Camera per tutelare i figli con disabilità quando i genitori non possono più prendersi cura di loro, rappresenta "un segnale importante di attenzione alla disabilità". Lo afferma Laurent Viérin, assessore regionale alla Sanità, Salute e Politiche sociali, commentando il provvedimento che assegna alla Valle d'Aosta circa 260mila euro sui 90 milioni a disposizione per il 2016.

I fondi saranno ripartiti in sede di Conferenza Stato-Regioni e potranno essere spesi per quattro interventi: per favorire percorsi di supporto alla domiciliarità in abitazioni o gruppi-appartamento; per soluzioni per la permanenza temporanea in residenze extra familiari per fronteggiare le emergenze; per interventi innovativi di residenzialità e per programmi per accrescere competenza e autonomia.

"Ci attiveremo nei prossimi giorni per coordinare l'utilizzo di questi fondi dopo il riparto che vedrà anche la Valle poter utilizzare parte di queste risorse, armonizzandole con ciò che già stiamo facendo e programmando" spiega l'assessore Viérin. "Abbiamo infatti, grazie a finanziamenti sulla vita indipendente, già messo in atto progetti brevi di co-housing in collaborazione con associazioni del territorio ed enti locali: questa legge - continua l'assessore - rappresenta l'occasione per far tesoro di quanto sperimentato in passato in Valle e ideare una realtà residenziale stabile in cui le famiglie e l'associazionismo sia coinvolto fin dalla progettazione, su misura per la nostra regione e le persone che ne beneficeranno, dando una risposta a uno dei bisogni più urgenti delle famiglie che cercano di costruire un futuro meno incerto per i loro figli fragili".

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it