Marco Viérin (Sa): Europa deve riformarsi su sviluppo e autonomia dei territori

 

Per l'ex presidente del Consiglio Valle: "il rinnovamento è la sfida dei prossimi anni"

AOSTA. Le realtà alpine devono allearsi per poter esprimere «una forza politica reale, capace di contribuire al rinnovamento europeo che costituisce una delle più importanti sfide dei prossimi anni». Lo afferma Marco Viérin, consigliere regionale della Stella Alpina, commentando la "lectio degasperiana 2016" tenuta ieri a Trento dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

«Pronunciate in un territorio alpino e autonomo, le parole del Presidente della Repubblica offrono argomenti per una rinnovata visione italiana dell'Europa». Europa che, dice l'ex presidente del Consiglio Valle, è «un tema che si muoverà insieme alla riforma costituzionale, al prossimo referendum e alla revisione "pattizia" degli Statuti speciali.»

«L’Europa - prosegue Vièrin - non potrà più essere il soggetto che abbiamo conosciuto negli ultimi quindici anni, un'istituzione che produce direttive omogenee, pensate per un'Europa principalmente urbana, finanziaria e commerciale, ma che trascura le diversità e i territori. L'Europa deve sviluppare maggiormente il suo ruolo internazionale, la sua azione nella sicurezza interna e di contrasto al terrorismo; deve riformarsi radicalmente sullo sviluppo e sull'autonomia dei territori, restituendo loro capacità di rispondere con "immediatezza ai problemi reali", con soluzioni specifiche pensate e adattate a ogni particolarità».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it