Formazione professionale, una nuova proposta per gli studenti dell'Institut agricole valdostano

Ok alla sperimentazione di un quarto anno di formazione in Italia o all'estero per gli operatori agricoli

AOSTA. Dare la possibilità ai ragazzi che hanno concluso il ciclo triennale di studi per diventare operatore agricolo all'Institut agricole régional di Aosta di frequentare un quarto anno di formazione: lo prevede una delibera approvata ieri dalla Giunta regionale su proposta dell'assessorato delle Attività produttive insieme agli assessorati all'istruzione e cultura ed all'agricoltura e risorse naturali.

Aderendo all'offerta formativa di istruzione e formazione professionale (Iefp), attivata a titolo sperimentale, i ragazzi potranno partecipare alle opportunità di specializzazione e di professionalizzazione grazie a corsi individuali che potranno essere realizzati in altre regioni italiane o anche all'estero, sulla base delle specifiche convenzioni che lo Iar stipulerà con enti partner.

"Quest'attività formativa - spiega l'assessorato alle attività produttive - si colloca nel più ampio processo di revisione del sistema regionale di Iefp attivato nella nostra regione a partire dal gennaio scorso" e anche i percorsi del quarto anno proposti dall'Institut agricole quindi dovranno "rispondere agli standard formativi e di durata determinati a livello nazionale e avranno una forte caratterizzazione professionalizzante".

"Attraverso un importante investimento nelle attività di alternanza e di contatto con il mondo del lavoro – dichiara infine l'assessore Raimondo Donzel - queste attività permetteranno ai giovani valdostani, anche grazie al confronto con altre realtà locali e internazionali, di acquisire competenze specifiche e innovative direttamente spendibili sul territorio regionale".

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it