Sci, Alpe: prolungare apertura degli impianti della Valtournenche

 

Il capogruppo Chatrian: "lo scorso anno chiusi troppo presto: persa occasione di guadagno"

AOSTA. «Lo scorso anno a Valtournenche gli impianti sono stati chiusi troppo presto, mentre ad alta quota era ancora possibile sciare. Si è persa così l'occasione di generare guadagni per gli operatori del settore ma anche per chi indirettamente è coinvolto». Così il capogruppo in Consiglio regionale di Alpe, Albert Chatrian, che ieri ha affrontato la questione durante la riunione dell'assemblea.

Secondo Alpe, i comprensori sciistici di Valtournenche, Chamois e Torgnon dovrebbero poter prolungare l'apertura se le condizioni della neve lo permettono. «A nostro avviso - dice Chatrian - il Governo regionale dovrebbe spingere in questa direzione le società di gestione degli impianti. Per la stagione invernale 2016-2017 il calendario è dalla nostra parte: Pasqua cade il 16 aprile, il ponte del 25 aprile è decisamente allettante. Credo che si possano ottenere riscontri molto favorevoli, per cui ho chiesto di valutare la proroga dell'apertura degli impianti, in particolare a Valtournenche».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it