Operai forestali, respinta mozione per aumentare le giornate lavorative

 

Sull'iniziativa della minoranza 25 astensioni e 7 voti favorevoli

AOSTA. Con 25 astensioni e 7 voti favorevoli dell'opposizione, il Consiglio Valle oggi ha respinto una mozione di Alpe, Gruppo Misto e Movimento 5 stelle per dare maggiori certezze ai lavoratori dei cantieri forestali stanziando apposite risorse.

L'iniziativa intendeva impegnare la Giunta regionale a reperire, nella predisposizione del bilancio regionale 2017-2019, risorse sufficienti a garantire almeno 101 giornate lavorative ai circa 330 lavoratori svantaggiati individuati dal Piano straordinario di interventi del 2014. Finora, come ha sottolineato illustrando la mozione il consigliere Elso Gerandin (Gruppo Misto), le giornate lavorative annue assicurate sono appena 67.

Confermando l'intenzione della maggioranza di astenersi, il presidente della Regione ha spiegato che attualmente non è possibile indicare cifre all'interno del Edf, il Documento di economia e finanza approvato dalla giunta in vista dell'approvazione del bilancio di previsione.

La maggioranza ha presentato un emendamento per inserire all'interno del Def una indicazione sull'innalzamento delle giornate lavorative, ma la proposta non è stata accettata dalla minoranza perché l'impegno è stato ritenuto troppo vago.

Al momento della votazione dunque la mozione è stata bocciata.

 

Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it