Standard sui servizi igienici meno restrittivi per piccoli bar e ristoranti

Modificata la proposta di nuovo regolamento sul rapporto tra posti e numero di servizi igienici. Lega, FI e PlA votano a favore

 

Con un emendamento approvato in quarta e quinta Commissione consiliare, il nuovo regolamento sui requisiti igienico-sanitari di ristoranti e bar della Valle d'Aosta diventa meno restrittivo per le attività di dimensioni ridotte. L'emendamento cambia gli standard che stabiliscono il rapporto tra la capienza nei ristoranti e il numero di servizi igienici per il pubblico di cui i locali devono disporre. Per i ristoranti fino a 60 posti a sedere basterà un solo servizio igienico mentre nella prima versione del documento alle attività da 41 a 60 posti erano chiesti due servizi, uno per il personale e l'altro per la clientela.

La modifica alla proposta di regolamento è stata votata anche dai gruppi Lega, FI e PlA. «Finalmente si arriva ad una soluzione condivisa che, se non rappresenta il risultato ottimale che avevamo auspicato, porta i necessari adeguamenti che da troppo tempo ormai il settore della somministrazione richiede a gran voce», affermano.

In particolare, dicono i tre gruppi, la modifica al rapporto tra posti e servizi igienici favorisce «sia i locali con minori spazi a disposizione (ad esempio situati nei centri storici) sia quelli in diretta competizione con il Piemonte, che con un regolamento maggiormente competitivo avrebbe potuto rappresentare una concorrenza più forte».

La proposta di regolamento dovrà essere approvata in via definitiva dal Consilio Valle.

 


redazione

 

Pin It
© 2022 Aostaoggi.it