.

Al russo Aleksei Medvedev il Tour des Salasses 2022

All'ultima salita sui sentieri della Valdigne il russo stacca Diego Alfonso Arias Cuervo, vincitore nella scorsa stagione, e raggiunge per primo il traguardo

 

Aleksei Medvedev al Tour des Salasses 2022

Grande lotta e grande spettacolo sui sentieri della Valdigne, domenica mattina, nell’edizione 2022 del Tour des Salasses, settima prova del circuito Marathon Bike Cup - Specialized, che ha visto la vittoria di due fuoriclasse della specialità: il russo Aleksei Medvedev e l’ecuadoriano Diego Alfonso Arias Cuervo, vincitore nella scorsa stagione.

Tour des Salasses Mont Blanc, 74 km e 2800 metri di dislivello che hanno visto la coppia russo-ecuadoriana sempre a dettare il ritmo e darsi battaglia quasi fino alla fine: soltanto alla frazione di Derby, all’attacco dell’ultima salita, Aleksei Medvedev (Soudal; 3h 22’32”) ha lasciato la compagnia del compagno di fuga e, sul traguardo di Maison Gerbollier, ha preceduto di 35” Diego Alfonso Arias Cuervo (Hubbers; 3h 23’07”), con terzo, più attardato, Andrea Siffredi (Scott Racinge Team; 3h 30’50”).

Oltre 1 10’ di distacco il quarto e quinto classificato, Massimo Rosa (Soudal) e Juri Ragnoli (Scott Racing Team). In sesta posizione Alessandro Saravalle (Silmax; 3h 36’16”); 17° Giuseppe Lamastra (Silmax; 3h 48’42”); 40°, 2° Elite Master, Denis Donzel (Vc Courmayeur MB; 4h 14’38”).

Al 48° posto assoluto, prima Donne, Costanza Fasolis (Rdr Italia Leynicese; 4h 22’33”); seconda Donne (52esima assoluta) Sandra Mairhofer (Rdr Italia Leynicese; 4h 25’38”) e terza donne (84° posto assoluto) Erika Nitelli (Scott Sumin; 4h 49’22”).

Le altre gare del Tour des Salasses

Anche la Classic, 50 km e 1750 metri di dislivello, si risolve nei chilometri finali, con Matteo Ghiso (Rock Bike; 2h 28’00”) che precede Alessandro Ferrari (Roero; 2h 28’53”) e Federico Piero Ottino (Rive Rosse; 2h 34’08”9). Nella ‘Top ten’ la coppia del Cicli Lucchini, 8° e 9°, Stefano Gerbaz (2h 42’11”) e Andrea Carbone (2h 44’29”); 13° Alessio Cino (Cicli Lucchini; 2h 47’46”); 19° Manuel Abram (2h 53’01”). Al 27° posto assoluto la prima della competizione femminile, Francesca Saccu (Ktm Brenta Brakes; 3h 01’01”), davanti alla valdostana Martina Stirano (Rdr Italia Leynicese; 3h 12’20”; 45°); al 40° posto, 2° M7, Diego Marana (Cicli Benato; 3h 09’15”).

Al via, sul percorso di 14 km e 400 metri di dislivello, anche gli Allievi e gli Esordienti, a disputarsi la maglia di campione regionale. Al maschile, prima posizione e titolo a Thierry Philippot (Gs Lupi; 41’25”), davanti a Alez Bojko (Marconi Projects; 42’01”) e a Mathieu Grimod (Cicli Lucchini; 42’20”). A completare il podio rossonero, 6°, Michel Perron (Orange Bike Team; 43’25”). Negli Esordienti s’impone, 4° assoluto, Alessandro Biola (Rive Rosse; 42’36”), con 11° assoluto, 2° di categoria e campione regionale, Paolo Costa (Gs Lupi Valle d’Aosta; 45’01”); sul podio dei regionali, 21°, Pietro Mantasia (Xco Project; 48’15”) e, 22°, Erik Henriod (Cicli Lucchini; 48’18”). Al femminile, arrivo in volata con l’Esordiente Elisa Giangrasso (Orange Bike Team; 55’48”) che precede l’Allieva Emilie Bionaz (Cicli Lucchini; 55’48”). Alle piazze d’onore, Annie Vevey (Vc Courmayeur MB; 1h 02’37”; Esordienti) e Kristel Arcodia (Gs Lupi Valle d’Aosta; 1h 05’34”; Allievi).

Sui 50 km a darsi battaglia anche le e-Bike, dove ha conquistato la vittoria Roberto Costa Monfredini (2h 08’02”), seguito da Eric Marangon (Team Bikest; 2h 10’40”) e terzo Mattia Piccardi (2h 23’05”).

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it