.

La discarica di Brissogne invasa dalle api

Migliaia di insetti attirati da favi smaltiti illecitamente e forse provenienti da un apiario malato

 

api

BRISSOGNE. Allarme api alla discarica di Brissogne: un nugolo di insetti ha invaso un carico di legname proveniente da un'isola ecologica che conteneva favi smaltiti illecitamente. Il miele ancora presente ha richiamato migliaia di esemplari e ora il timore è che quei favi siano stati gettati irregolarmente a causa di una malattia che adesso potrebbe essersi diffusa negli apiari dei comuni circostanti.

L'area è stata bonificata interrando i favi per evitare che attirassero altre api ancora. Alcuni campioni sono stati prelevati e inviati all'Istitituto zooprofilattico sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta per capire se provenissero da alveari ammalati, circostanza che potrebbe spiegare perché l'apicoltore proprietario abbia deciso di gettarli ignorando il regolamento di polizia veterinaria.

«Qualora fosse rilevata la presenza di patologie, esiste il grave rischio di diffusione di un’infezione negli alveari dei comuni limitrofi», sottolinea l'assessorato regionale dell'agricoltura e risorse naturali. Gli apicoltori sono invitati a «prestare la massima attenzione alla salubrità dei propri alveari, verificando se appaiono sintomi di malattie. Nel qual caso, per riuscire a circoscrivere e limitare il diffondersi di infezioni, devono contattare con tempestività l’Ufficio apicoltura dell’Assessorato (tel. 0165/275298) o il veterinario referente per l’apicoltura del Dipartimento Prevenzione dell’Ausl, (tel. 335/08725013)».

api

 

C.R.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it