Coronavirus, vescovo Aosta: stop a segno della pace, svuotare le acquasantiere


mons Franco Lovignana

AOSTA. Le misure precauzionali per prevenire la diffusione del nuovo Coronavirus - Covid-19 raggiungono anche le comunità religiose.

La Diocesi di Aosta oggi ha inoltrato una lettera circolare a tutti i parroci e ai responsabilità delle comunità religiose informandoli della decisione del vescovo, mons. Franco Lovignana, di limitare il contatto tra le persone. In particolare il vescovo dispone durante le messe di evitare il segno della pace, di dare la comunione eucaristica solo in mano e non in bocca. È inoltre chiesto ai sacerdoti di non passarsi il calice durante le concelebrazioni.

Sempre per gli stessi motivi il vescovo ha disposto di rimuovere l'acqua dalle acquesantiere.

Tutte queste disposizioni dovranno rimanere in vigore fino alla revoca.

Il vescovo infine invita le comunità "ad intensificare la preghiera perché il signore ci liberi da questo flagello, sostenga tutti gli operatori sanitari che lottano per sconfiggerlo, accompagni i malati, dia pace eterna ai defunti e consolazione alle loro famiglie".

 

 

 

redazione

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it