Dal Forte di Bard nasce la Rete delle Fortificazioni

 

Rete delle fortificazioni

BARD. Nasce a Bard la "Rete delle Fortificazioni", un progetto che unisce tredici realtà di Valle d'Aosta, Piemonte e Liguria nell'intento di valorizzare il patrimonio storico e culturale delle fortificazioni.

Il protocollo triennale di collaborazione tra gli aderenti alla Rete è stato sottoscritto venerdì scorso al Forte di Bard.

Un gruppo di lavoro sarà costituito e ogni tre mesi si riunirà per programmare seminari, iniziative di comunicazione, studi e ricerche e per promuovere iniziative di interesse comune. 

Oltre alla presidente del Forte di Bard Ornella Badery hanno firmato il protocollo Cherima Fteita Firial, assessore del Comune di Alessandria;  Federico Riboldi, sindaco di Casale Monferrato; Angelo Giverso, sindaco di Vinadio; Micaela Viglino Davico, presidente del Centro Studi e Ricerche Storiche sull'Architettura Militare del Piemonte; Enrico Lusso, presidente della Sezione Piemonte Valle d'Aosta Istituto Italiano Castelli; Pier Giorgio Corino, presidente dell’Associazione per gli Studi di storia e architettura militare; Antonella Perin, presidente dell'Associazione Casalese Arte e Storia; Fabrizio Del Prete, rappresentante dell’Associazione Progetto San Carlo Forte di Fenestrelle; Franco Cravarezza, direttore del Museo Pietro Micca di Torino; Fabrizio Zannoni, presidente Associazione Amici del Museo Pietro Micca; Davide De Luca, direttore della Fondazione Artea di Cuneo, e Daniela Gandolfi, dirigente e referente del Forte dell’Annunziata di Ventimiglia.

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it