Dagli Alpini valdostani 70mila euro per gli operatori sanitari

 Grazie alle donazioni dei valdostani saranno distribuiti buoni acquisti al personale dei reparti Covid

 

AOSTA. PIù di 70mila euro sono stati raccolti dagli Alpini della Valle d'Aosta grazie all'operazione di solidarietà denominata Stella Alpina. I fondi donati dai valdostani sono destinati al personale sanitario che ha lavorato in prima linea per combattere l'emergenza Covid-19 nell'ospedale Parini e nel presidio ospedaliero Beauregard.

"Volevamo dire grazie - a modo nostro- a medici, infermieri e operatori sanitari impegnati in quei giorni nei reparti Covid e nei consultori", spiega Carlo Bionaz, presidente della sezione A.N.A. valdostana. 

"L'emergenza sanitaria nel frattempo si è ripresentata con vigore e questo ha rallentato il lavoro della nostra Sezione nella compilazione nominativa dei Buoni Acquisto da donare a coloro che hanno acquisito tale diritto", prosegue il presidente delle Penne Nere valdostane. "A giorni consegneremo ai vari responsabili le buste nominative di tutti coloro dei quali abbiamo avuto, seppur con fatica, segnalazione. Potrebbe accadere che qualcuno non sia stato inserito negli elenchi", spiega Bionaz. "Non sentitevi in imbarazzo nel farcelo notare, rimedieremo prontamente, con grande piacere provvedendo a consegnarvi i Buoni Acquisto spendibili presso il supermercato Gros Cidac di Aosta. Nel contempo però - conclude Carlo Bionaz - se qualcuno a cui è stato consegnato il buono ed in coscienza sa di non averne diritto perché era in servizio in reparti non Covid o perché in "mutua" lo restituisca".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it