Autonomie e P.Iva 'preoccupati per salute psicofisica degli imprenditori'

 

AOSTA. Il coordinamento regionale per la Valle d'Aosta si Autonomi e Partite Iva esprime preoccupazione "per la salute psicofisica dei nostri imprenditori, autonomi, lavoratori schiacciati da DPCM oramai senza senso".

"Non è tollerabile questo comportamento irresponsabile da parte del Ministero della Salute Roberto Speranza che, usando il "COVID", permane con l'obbligo di chiusura delle aziende/imprese così generando ulteriori problemi di salute pubblica, impedendo alle famiglie di lavorare e sostentarsi, creando anche malumori e depressioni che dovrebbero altresìfarparte della sua sfera di attenzioni", si legge in una nota.

Il coordinamento aggiunge: "Urgono seri provvedimenti, tra cui una petizione popolare per la quale ci stiamo attivando, attualmente in stesura, dove chiederemo le sue dimissioni".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it