Coronavirus, Valle d'Aosta vicina alla zona bianca

La Valle d'Aosta conferma un andamento incoraggiante sui contagi. Attesa per i dati del monitoraggio

 

Centro di AostaAOSTA. Mentre mezza Italia rischia di tornare in zona arancione (Piemonte incluso), la Valle d'Aosta si avvicina sempre più alla zona bianca. Il nuovo monitoraggio sull'evoluzione dell'emergenza da Covid-19 arriverà nelle prossime ore. In base alla situazione il ministro della Salute firmerà di conseguenza le ordinanze che modificheranno o manterranno i colori delle regioni. Per la Valle d'Aosta potrebbero presto arrivare buone notizie.

Per la terza settimana la nostra regione ha mantenuto numeri incoraggianti, con meno di 50 contagi ogni 100.000 abitanti, un parametro fondamentale per essere inquadrati come "bianchi". Insieme a questi serve un indice Rt inferiore a 1, lo scenario di "tipo 1" e un rischio "basso".

In base alle attuali disposizioni nelle aree bianche non si applicano le misure restrittive previste dai Dpcm per le aree gialle, arancioni e rosse, ma le attività devono svolgersi seguendo specifici protocolli anti Covid. Verrebbero quindi meno le limitazioni su spostamenti, apertura delle attività, svolgimento di eventi e manifestazioni, aperture di cinema e teatri e apertura degli impianti di risalita.

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it