.

I 'giorni più' del 2020: com'è stato il clima in Valle d'Aosta

Dal giorno più elettrico ai giorni di ghiaccio: cosa è accaduto in Valle d'Aosta nel 2020 dal punto di vista climatico

 

PrimaveraAOSTA. "Le stagioni non sono più quelle di una volta" è un detto che capita di udire e di pronunciare sempre più spesso. Temperature alte o basse fuori stagione, poca neve, periodi di siccità, ghiacciai che scompaiono sono sintomi di un clima che cambia.

In attesa di conoscere come sarà il 2021 dal punto di vista climatico è possibile dare uno sguardo a quello che è stato il 2020. L'Ufficio Meteo regionale ha pubblicato recentemente il rapporto annuale "I giorni più" che raccoglie una serie di dati curiosi su quanto è accaduto lo scorso anno.

Partiamo dalle temperature. La temperatura più alta del 2020 è stata toccata il 1° agosto quando a Saint-Vincent la stazione di rilevamento della zona terme ha segnato 39,3°C. La temperatura più bassa è stata registrata il 26 febbraio: -33,1°C sul Monte Bianco. Nelle vallate la temperatura più bassa dell'anno è stata registrata a Champoluc il 31 dicembre: -15,5 gradi. Nel 2019 la temperatura più alta fu di 41,1°C, registrata il 27 giugno a Jovençan, e la temperatura più bassa fu di -33,3°C, sempre sul Monte Bianco, l'8 e il 29 gennaio.

Oltre al picco minimo e massimo dei termometri, il report ricorda il periodo più caldo e quello più freddo della Valle d'Aosta. A Donnas lo scorso anno il termometro è rimasto sopra i 20°C per 17 notti di fila (nel 2019 furono 26 i giorni) mentre ad Aosta c'è stata una sola "notte tropicale" (furono 5 nel 2019). Nel corso dell'inverno per 65 giorni ad Aosta, per 22 giorni a Donnas e per 100 giorni a Morgex la temperatura minima non è mai salita al di sopra degli 0 gradi. Ci sono stati anche dei giorni di ghiaccio in cui nemmeno la temperatura massima è riuscita a salire sopra lo zero. È accaduto un giorno ad Aosta e due giorni Morgex.

Capitolo precipitazioni. Il giorno più piovoso è stato il 2 ottobre con un picco di 204 mm di pioggia caduta a Donnas mentre giorno più nevoso in bassa Valle è stato il 4 dicembre con 30 cm di neve fresca in media montagna.

Il 30 agosto invece si aggiudica il titolo di giorno più "elettrico" per via dei 716 fulmini caduti in Valle d'Aosta e nelle zone limitrofe. Tanti, ma molti meno di quelli caduti nel giorno più elettrico del 2019: 2.167 fulmini.

Infine il giorno più ventoso: il 4 febbraio a Saint-Rhemy-en-Bosses sono state registrate raffiche fino a 168 km/h.

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it