.

Un evento social per la conclusione del progetto Route des vignobles alpins

L'iniziativa Interreg ha coinvolto Valle d'Aosta, Piemonte e Savoia nella creazione di un percorso transfrontaliero dedicato alle aree viticole

 

Route des Vignobles AlpinsAOSTA. Il progetto interreg Route des vignobles alpins / Strada dei vigneti alpini arriva a conclusione. L'occasione sarà celebrata con un evento organizzato su Facebook il prossimo 9 aprile.

La Strada dei vigneti alpini ha coinvolto Valle d'Aosta,  Piemonte e Savoia nella creazione di un percorso transfrontaliero comune di valorizzazione delle aree viticole dei due versanti delle Alpi e coordinato con le altre offerte turistiche e culturali. Dopo una presentazione generale e un focus sulla città metropolitana di Torino, l’evento proporrà i collegamenti da Aymavilles per la Valle d’Aosta, Pomaretto e Carema per il Piemonte, Montmélian e Motz per la Savoia, nel corso dei quali saranno illustrate le attività avviate e proiettati i video degli interventi realizzati.

Saranno presentate le sale di esposizione e degustazione dei vini valdostani alla Grandze del Castello di Aymavilles, i due vigneti dimostrativi realizzati e resi accessibili ai visitatori nei comuni di Donnas e Morgex, gli studi conclusi dall'Università della Valle d’Aosta per il Cervim sui valori comuni dei territori viticoli e dall’Institut Agricole Régional sulle peculiarità paesaggistiche di queste aree e sui costi economici necessari alla loro preservazione.

Per la Valle d'Aosta parteciperanno all'evento social l'assessore regionale all'agricoltura Davide Sapinet e i sindaci Loredana Petey di Aymavilles, Amedeo Follioley di Donnas e Federico Barzagli di Morgex. Insieme a loro ci saranno il presidente del Cervim Stefano Celi e il responsabile del settore di economia agraria dell’Institut Agricole Régional Carlo Francesia Boirai. Modererà il presidente dell’Associazione viticoltori Vival, Andrea Barmaz.

Tra i progetti comuni all’intero partenariato transfrontaliero, sarà presentata la nuova app creata per migliorare l’esperienza dei turisti sull’intero nuovo percorso della Route des vignobles.

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it