.

Approvate le linee di indirizzo sviluppare la telemedicina in Valle d'Aosta

Dalla Giunta regionale l'ok al piano triennale per potenziare l'assistenza sanitaria da remoto

 

La Giunta regionale ha approvato il programma triennale per sviluppare l'uso della telemedicina sul territorio della Valle d'Aosta. Il documento approvato dall'esecutivo contiene le indicazioni operative utili all'Usl per incrementare il servizio tra il 2022 e il 2024.

Telemedicina è un termine che racchiude più forme di assistenza dagli ambulatori sul territorio se non direttamente dal domicilio del paziente. Può essere la televisita, in cui medico è in grado di interagire a distanza con il paziente e prescrivere farmaci o cure, il teleconsulto per le indicazioni di diagnosi, la teleriabilitazione e anche la telecooperazione tra medici e operatori. L'obiettivo del piano triennale è incrementare l'uso delle nuove tecnologie per avvicinare i medici ai pazienti che vivono nelle zone più lontane dai poli sanitari o hanno difficoltà ad accedervi.

«L’atto approvato dalla Giunta - spiega in una nota l'assessorato regionale alla sanità - intende stimolare l’Azienda USL della Valle d’Aosta alla predisposizione e al consolidamento di progetti di telemedicina, attraverso l’individuazione, in particolare, di modelli organizzativi in grado di migliorare l’assistenza sanitaria per le tre aree assistenziali di riferimento: Area dell’assistenza territoriale, Area emergenza-urgenza e Area ospedaliera, anche in prospettiva degli investimenti previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza».

 

 

E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it