.

Scaffali vuoti nell'emporio solidale Quotidiamo. «Abbiamo bisogno di donazioni»

Sempre più persone persone in difficoltà si rivolgono all'emporio di Aosta

 

Emporio Quotidiamo

L'emporio solidale Quotidiamo di Aosta lancia una appello ai valdostani per sostenere l'attività svolta a favore dei nuclei familiari in situazione economica precaria.

«Abbiamo un urgente bisogno di donazioni», dice il coordinatore Giulio Gasperini. «Negli ultimi mesi abbiamo ricevuto un forte aumento da parte delle persone in difficoltà, anche a causa della pandemia e della recente guerra in Ucraina». Ora «gli scaffali sono quasi vuoti, i prodotti stanno paurosamente diminuendo».

Gli alimenti che possono essere donati sono olio, tonno, legumi, passata di pomodoro, farina, zucchero, sale. Servono inoltre prodotti per la prima colazione, per l'igiene personale e per la cura della casa.

La donazione può avvenire tramite gli armadi solidali collocati nei principali supermercati della zona di Aosta, ma è anche possibile sostenere l'emporio solidale con un bonifico sul conto corrente aperto presso la Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta indicando la causale "Fondo Emporio Solidale - sostegno iniziative utilità sociale" (BCC Valdostana: IBAN IT53Q0858701211000110150701; Intesa Sanpaolo: IBAN IT73G0306909606100000005667; Unicredit: IBAN IT37G0200801210000102396075).

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it